Follow us
Select language

Polpette di quinoa, zucchine e stracchino

Ingredienti per 16 polpette:
Quinoa 200 g
Acqua 400 g
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale fino q.b.
Zucchine 250 g
Stracchino 60 g
Parmigiano reggiano 60 g
Pangrattato (e q.b. necessaria per impanare) 130 g
Uova medie 2
Scorza di limone biologico 1
Erba cipollina q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Olio di semi per friggere q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

Preparazione:
Per preparare le polpette di quinoa, zucchine e stracchino cominciate eliminando la saponina. Si tratta di una sostanza che c’è sulla quinoa perciò sarà sufficiente versarla in un colino e sciacquarla. In un tegame versate un filo d’olio e tostate la quinoa per qualche istante mentre mescolate di continuo.

Coprite con acqua, salate e portate a bollore. Mescolate di tanto in tanto e cuocete per circa 15 minuti: a fine cottura l’acqua dovrà essere completamente assorbita. Spegnete la fiamma e lasciate intiepidire per una decina di minuti. Nel frattempo potete occuparvi del resto. Lavate e asciugate le zucchine, dopodiché spuntatele e grattugiatele con una grattugia a maglie larghe.

Regolate di sale e pepe, aggiungete poi l’erba cipollina sminuzzata con le forbici e la scorza grattugiata di limone.
A questo punto unite anche la quinoa ormai tiepida, il pangrattato ed il Parmigiano e per finire le uova. Inizialmente mescolate il tutto con una spatola dopodiché passate a compattare con le mani.

Prima di procedere con la formazione delle polpette disponete un vassoio con del pangrattato. Quindi prelevate un po’ di impasto e schiacciatelo nel mezzo fino a formare una conca. Nel centro versate circa 1 cucchiaino di stracchino e coprite con ancora un po’ di impasto e sigillate bene le polpette, eviterete così che fuoriesca il formaggio. Rotolate le polpette nel pangrattato e procedete con la cottura. Immergete non più di 2-3 polpette alla volta in abbondante olio a 165°. Ci vorranno 2-3 minuti per dorare la superficie. Ecco pronte le vostre polpette di quinoa, zucchine e stracchino… gustatele calde o tiepide.

Credits:

Giallo Zafferano.

Iscriviti adesso alla nostra newsletter.
Resta informato sui nostri prodotti, traguardi ed iniziative!

Dichiaro di aver letto e accettato l' informativa sulla Privacy Policy